Carletto il principe dei mostri: il cappello di Satana

Il cappello di Satana nelle mani di un bambino biondo

L’episodio 35 “Il cappello di Satana” della serie anime “Carletto il principe dei mostri” vede come protagonista un demone effeminato in possesso di un cappello che dona una forza sovrumana.
La vicenda inizia con l’arrivo nella classe di Hiroshi di un nuovo alunno, Tatzuo. Il giovane ha dei lineamenti dolci, quasi da ragazza. Le sue compagne di classe ne rimangono subito estasiate.

Tatzuo però mostra da subito uno strano interesse per Hiroshi. Vuole sedersi vicino a lui in classe e desidera accompagnarlo a casa finite le lezioni. Hiroshi si spaventa di tutte queste strane attenzioni e scappa, credendo che Tatzuo sia segretamente innamorato di lui. In realtà le sue intenzioni sono ben altre.

Tatzuo dona a Hiroshi un cappello dai poteri impensabili

Tatzuo regala a Hiroshi uno strano cappello, che gli fa ottenere una forza sovrumana. Ma tutto ha un prezzo: Hiroshi deve firmare un contratto col sangue, che lo vincola al cappello ma poi in realtà, firmerà con la matita dopo una scherzosa gag.

Viene chiamato “Cappello di Satana” perchè è un cappello dai poteri demoniaci. Ogni qual volta lo indossa, Hiroshi perde le staffe tanto da picchiare persino i suoi amici Frank, Lupo e Dracula e da voler addirittura sfidare Carletto.

Tatzuo si trasforma nel demone Mefisto

Ora è la volta di smascherare Tatzuo che non è un comune bambino.
In realtà è il demone Mefisto e proviene dal quartier generale di Satana. Incute paura solo a guardarlo, ma Carletto non si fa intimorire. Sfruttando le sue lunghe leve, Carletto ruba il contratto che Mefisto ha ingenuamente fatto siglare a Hiroshi a matita. Trasforma la sua mano in gomma e cancella la firma.

L’episodio si conclude con il più classico dei pugni di Carletto sul grugno di Mefisto, rispedendo lui negli inferi e il cappello viene lanciato sulla Luna. Il primo cappello della storia sulla Luna!