19. Metamorphosis Inside: The Plan

CAPITOLO 19. THE PLAN

Torna al capitolo 18…

Jacob, Henie e Kafka si stanno dirigendo a casa di Henie. Hanno dovuto allungare il percorso, per evitare le strade principali più affollate. La casa di Henie è l’unico posto sicuro dove potersi rifugiare momentaneamente, in attesa di decidere cosa fare.

Ad un certo punto Jacob e Henie non sentono più la presenza di Kafka: i due si guardano e non capiscono dove possa essere finito il loro nuovo amico.

Tornano indietro di qualche passo e sentono dei rumori provenire dal vicolo adiacente. Kafka è accucciato e sta avidamente mangiando qualcosa trovato per terra.

Si avvicinano e scorgono che sta mangiando qualcosa di disgustoso e indefinito.

Henie sbotta: “Ma cosa stai mangiando?”

Jacob lo prende per le ascelle, lo alza e lo trascina via, esclamando: “Dai Kafka, che schifo, vieni via da qui!”

Con la bocca ancora piena, Buxton replica: “Lasciatemi finire, ho fame!”

“A casa di Henie ci sono un sacco di cose più buone da mangiare e che non sanno di topo morto!” risponde Jacob.

Kafka sembra allettato dall’idea e segue più di buon grado i due. Dopo mezz’ora giungono a destinazione. Salgono nell’appartamento di Henie e si riuniscono in cucina. Per tenere calmo Kafka, Henie è costretta a dargli 3 pacchetti di snack fritti.

Poi si mette a parlare per prima: “Io propongo di tornare al laghetto, prelevare dei campioni di acqua e fare dei test chimici per capire da cosa è contaminata.”

Jacob è di un altro parere: “Non c’è tempo da perdere ad aspettare i risultati dei test. Io andrei direttamente alla Schmoxygen. Ci lavoro da anni e non è difficile per me accedere agli archivi.”

“Non essere impulsivo, dobbiamo fare le cose con criterio ed è troppo pericoloso entrare adesso in quell’azienda sotto sequestro. E ricorda che c’è anche la questione dei due ragazzini pazzi. Ti hanno attaccato una volta e potrebbero rifarlo.”

“Secondo me il laghetto adesso è più presidiato della Schmoxygen. Le forze dell’ordine, la stampa e gli scienziati sono lì. Non è facile raggiungerlo passando inosservati. L’azienda invece è sotto sequestro e nessuno può avvicinarsi ed entrare se non i dipendenti e i capi.”

“Posso dire una cosa? – interviene Kafka e Jacob e Henie lo guardano – ce l’hai il ketchup da mettere qui sopra?”

I due rimangono basiti per qualche secondo e poi Henie con un sospiro risponde a Jacob: “Ok facciamo come dici tu.”

……………………………………………….

E’ l’ora di pranzo e la signora Agatha Thompson sta guardando il tg. Rimane basita nel vedere che il suo vicino di casa Jacob Stannard è ricercato… dicono che sia contagioso per una qualche contaminazione.

Intanto in soggiorno il gatto Kiwi sembra agitato. La signora Thompson va a vedere cosa gli è preso. Il gatto sta guardando la finestra aperta e si muove avanti e indietro.

La gabbietta di Ivy è aperta. L’uccellino è scappato dalla finestra.

CAPITOLO 20

20. Metamorphosis Inside: Edipo