20. Metamorphosis Inside: Edipo

CAPITOLO 20. EDIPO

Torna al capitolo 19…

Siamo arrivati alla terza punizione dei fratelli Fenton. Derrica è fermamente desiderosa di consumare la vendetta più atroce: eliminare i genitori.

“Favian, è ora di farla pagare a quei due rompicoglioni!” esclama Derrica.

“Stai parlando di mamma e papà?” risponde Favian con gli occhi sbarrati.

“Perchè fai quella faccia? Non credi che sia arrivato il momento di fargli un saluto? Io non li sopportavo. Quanti no abbiamo ricevuto da quei due vecchi? Vogliamo parlare della supponenza di papà? E la mamma che è sempre incazzata per ogni cosa che facciamo? A noi quei due lì non servono più e la devono smettere di andare su Bogusface a fare annunci per chiederci di arrenderci e tornare a casa. Lo fanno solo per mettersi in mostra!”

“Metti caso che io sia d’accordo: come hai intenzione di farli fuori?” chiede Favian.

“Allora intanto dobbiamo fare in modo che sembri una morte accidentale. Altrimenti la polizia ci romperà le balle ancora di più, se sa che abbiamo ucciso i nostri genitori. Ma voglio anche divertirmi e andare a colpo sicuro. Direi di attuare un piano A e un piano B. Il piano A è di aprire il gas mentre loro sono a letto. Se non dovesse andare a buon fine, perché per qualche motivo se ne accorgono e lo chiudono, noi intanto abbiamo già attuato il piano B.”

“Il piano B vuol dire che dobbiamo tornare a casa un’altra volta?” esorta Favian preoccupato.

“No: direi di imbottire il cibo che è in frigo con i farmaci per la malattia al fegato di mamma – spiega Derrica – il giorno dopo faranno sicuramente un bel pranzetto e si addormenteranno per sempre”.

………………………………………….

E’ notte fonda. Derrica e Favian hanno visto la luce della camera da letto dei genitori spegnersi due ore prima. Vogliono essere certi che i genitori stiano dormendo pesantemente.

Scavalcano il muro di cinta e si ritrovano in giardino. Mentre camminano, qualcosa li assale alle gambe: abbassano lo sguardo e intravedono il loro cane, Birillo, che nonostante l’aspetto li ha riconosciuti subito. I due rimangono sorpresi: in quei pochi istanti si sentono meno mutanti e più umani.

Entrambi accarezzano il cane per qualche minuto, che sembra davvero felice ed emozionato. Derrica prende Birillo e lo porta nel recinto dei vicini: teme che con l’esplosione, rimanga ferito.

I fratelli sapevano dell’esistenza di una chiave di scorta per entrare in casa, nascosta nel vaso sotto la veranda. La trovano ancora lì ed entrano così in casa. Dopo pochi attimi, mentre stanno camminando al buio nel soggiorno, le luci si accendono di colpo. Alla porta del corridoio appaiono i loro genitori in pigiama.

La madre li chiama per nome: “Derrica! Favian!”

I due giovani sono sgomenti. Derrica sottovoce dice al fratello: “Dai uccidili!!”

Favian risponde seccamente: “No, fallo tu se vuoi!”

“Cretino! Scappiamo!” Derrica strattona Favian per la maglia.

Appena usciti dalla porta vedono in lontananza le luci blu della polizia.

CAPITOLO 21

21. Metamorphosis Inside: The Search