32. Metamorphosis Inside: The Showdown

CAPITOLO 32. THE SHOWDOWN

Torna al capitolo 31…

Billy Jo Starnes era un uomo d’affari molto influente in città. Era il CEO in una grossa società di costruzione di parti del corpo e aveva messo in piedi un’equipe di medici specializzati in potenziamento della memoria.

Il suo corpo senza vita è stato ritrovato nei pressi del quartiere ovest di Gamargas Hill, poco distante dalla sua abitazione.

Ora la zona è presidiata dalle forze dell’ordine, affiancate da una task force ingaggiata dal commissario Zakariya.

Jacob e Henie osservano la situazione da distante. E’ impossibile avvicinarsi ma vogliono comunque cercare informazioni sull’accaduto. Ci sono vari teli per terra, che coprono le parti del corpo di Billy Jo Starnes. L’uomo è stato brutalmente smembrato.

“Non può essere stato un altro essere umano a fare una cosa del genere – esordisce Henie – credo tu abbia ragione, sono stati i due fratelli. Starnes stava lavorando su un tipo di androide potentissimo, in grado di combattere. Forse i due ragazzi lo vedevano come una minaccia e hanno deciso di farlo fuori. Ma dove saranno ora quei due delinquenti? Dobbiamo fermali.”

“Forse non servirà cercarli troppo a lungo – esclama Jacob – dai un’occhiata laggiù, sopra a quell’albero.”

Henie volge lo sguardo verso una quercia e vede i fratelli Fenton nascosti nel fogliame.

“Presto, andiamo a prenderli, non lasciamoli fuggire!” esorta Henie e iniziano a muoversi di soppiatto in direzione dell’albero.

I due fratelli però li avevano già notati e in un attimo tentano di dileguarsi. Comincia un inseguimento che prosegue per diversi isolati. All’improvviso Derrica e Favian si fermano nei pressi di una piccola zona industriale abbandonata. Jacob e Henie si fermano a qualche metro da loro.

“Bene bene, a cosa dobbiamo la vostra piacevole presenza?” ironizza Derrica.

“Faccio anche a meno del tuo sarcasmo – sbotta Jacob – perché continuate ad uccidere? Prima l’infermiere in ospedale e il macellaio, poi la vostra compagna di istituto. L’altro giorno Callaghan e la guardia della Schmoxygen. Ora Starnes e l’altra vittima. C’è anche un’altra persona scomparsa. Dov’è il corpo?”

“Beh, solo questi? – risponde Derrica guardano il fratello – grazie ragazzi che tenete nota di tutte le nostre attività. Comunque negli ultimi casi noi non c’entriamo nulla.”

“E cosa ci facevate nel luogo del delitto di Starnes?” chiede Henie.

“La stessa domanda la potremmo fare noi a voi.” prosegue Derrica.

“Noi non siamo dei fottuti psicopatici come voi” urla Jacob e fa per andargli incontro. Il tempo delle discussioni sembra essere finito. Lui sente dietro di sé Henie che gli sussurra “Jacob aspet…” ma non può aspettare oltre.

Derrica intima al fratello di accerchiarlo da dietro e afferrarlo per le braccia. Quando sarà bloccato, se ne occuperà lei.
Favian fa un balzo dietro a Jacob e gli ferma le braccia. Ma Jacob con un movimento repentino in avanti lo scaglia a terra facendogli fare una rotazione di 180 gradi.

Mentre Favian è a terra, Derrica trasalisce: ha capito che davanti a lei non c’è più lo stesso Jacob degli inizi. Forse la mutazione lo sta rendendo più forte ogni giorno che passa.

“Hai voglia di divertirti un po’ con me?” ridacchia Derrica, cercando di mascherare il disagio.

Jacob si prepara a colpire la giovane ma lei con un salto schiva il colpo. I due sembrano muoversi in sincronia e la colluttazione va avanti per diversi secondi senza un nulla di fatto.

Derrica compie dei balzi più ampi e indietreggia ma Jacob le sta alle calcagna. Intanto Henie guarda la scena sbigottita e vede i due scomparire nella boscaglia. Decide quindi di entrare in azione e seguirli…

Alla prossima settimana per il capitolo 33…