The Lost Anime

Instagram oscura i post? Ecco perché c’è lo shadowban

Molti utenti negli ultimi anni si lamentano del fatto che Instagram oscura i post. Come avviene questo oscuramento, definito “shadowban”? In pratica, anche se gli hashtag sono inseriti correttamente nella didascalia, il post non compare nella pagina relativa ad uno o più hashtag.

Come funzionano gli hashtag

Come ti ho spiegato in questo precedente articolo, gli hashtag servono per navigare nei contenuti simili. Se utilizzi ad esempio l’hashtag #veneziagram sotto ad un tuo post e il tuo profilo è pubblico, l’immagine o il video andranno a finire nella pagina #veneziagram assieme a tutti i post degli altri utenti che hanno usato questo hashtag. Puoi usare al massimo 30 hashtag per post.

Ogni pagina relativa ad un hasthag è divisa in tre colonne: Più Popolari (i post più apprezzati), Recenti (i post in base all’ordine di pubblicazione) e Reels (video in verticale di breve durata).

Gli hashtag vanno aggiunti alla didascalia o ai commenti del tuo post. Un hashtag è composto dal cancelletto (#) seguito da una o più parole (o numeri o emoji, anche in combinazione) tutte attaccate senza spazi. Non sono ammessi caratteri speciali, come $ o %.

La ricerca tramite hashtag si effettua cliccando sulla lente di ingrandimento posta sotto alla schermata home di Instagram. In alternativa, clicca su un hashtag di un post già pubblicato tuo o di un altro utente.

Lo shadowban: cosa avviene quando Instagram oscura i post

Determinati post con hashtag possono non comparire nelle pagine degli hashtag, né sotto la sezione Più popolari, né sotto la sezione Recenti.

Come ti accorgi di questo shadowban? Di solito il post ottiene meno like e commenti del solito. Inoltre riceve like e commenti solo dai tuoi follower e non da altri utenti che non ti seguono.

Le pagine degli hashtag sono il luogo principale dove gli utenti possono conoscere e vedere quello che pubblichi, decidendo poi spontaneamente di seguirti. Quindi, subire uno shadowban per uno o più post (o per tutti i post) equivale ad una perdita consistente di visibilità.

Come verificare se sei stato colpito da shadowban

Se controlli la pagina dell’hashtag con il tuo profilo, il post compare normalmente. Anche se il controllo lo fa un tuo amico che ti segue, non si accorge di nulla.

Dovresti creare un altro account (senza mettere il Segui al tuo profilo) e verificare la pagina degli hashtag. Per comodità controlla un hashtag meno utilizzato. Altrimenti, se scegli un hashtag molto utilizzato, non trovi facilmente il tuo post, perché finisce velocemente in coda alla pagina.

Perché Instagram oscura i post

Nella sua guida Instagram spiega che la rimozione avviene se l’utente ha violato le Linee guida della Community.
Quali comportamenti possono violare le Linee guida? Ecco un elenco delle possibili azioni sbagliate.

1. Hai condiviso foto o video di cui non hai il diritto di utilizzo.
2. Hai pubblicato foto o video con contenuti non adatti a tutti (ad esempio immagini di nudo o con parti intime troppo in vista).
3. Hai fatto spam. Hai inviato molte email in Direct con contenuti ripetitivi (ad esempio hai scritto a 20 persone lo stesso messaggio chiedendo di seguire il tuo profilo). Hai aggiunto troppi commenti con contenuti ripetuti o troppi like in breve tempo. Stai usando app o tool esterni per ottenere più like, commenti e follower.
4. I tuoi post inneggiano all’odio, riguardano contenuti violenti, fake news, discriminazione.

Un’altra causa che potrebbe portare allo shadowband è l’utilizzo di hashtag bannati, cioè segnalati come spam. Di questo parleremo nel prossimo articolo.
Intanto, se ti sei reso conto di aver subito da Instagram lo shadowban, cerca di rimuovere dal tuo profilo tutti gli elementi che vanno a violare le linee guida.

Novità in arrivo: la ricerca per parole chiave su Instagram

A cosa serve il cancelletto su Instagram, ovvero gli Hashtag

 

error: Content is protected !!