Itsudatte My Santa: arrivano le Babbe Natale sexy

Itsudatte my Santa: due episodi da guardare a Natale

Itsudatte My Santa è un manga di Ken Akamatsu; nel 2005 è stato realizzato un OAV di due episodi. L’ideale quindi da guardare il giorno di Natale!

L’importanza di chiamarsi Santa

La storia è demenziale/sentimentale e racconta di un ragazzo che odia profondamente il Natale perché è legato ad alcune circostanze sfortunate. Sapete quali? Prima di tutto è nato il 24 dicembre e i suoi genitori hanno deciso di chiamarlo… Santa! Come Santa Claus! Forse non sapevano che il nome è Claus e che Santa è un aggettivo. Claus sarebbe stato un nome decisamente più carino.
Oltre a questo i genitori sono due persone d’affari e quindi continuamente in viaggio: a Natale il nostro Santa è sempre rimasto da solo e non ha mai veramente festeggiato.
Ora è un adolescente e continua ad odiare il Natale.

L’incontro con la Babba Natale in erba

Il 24 dicembre, mentre è in centro città, incontra una bella ragazza dai capelli castani, Mai, giunta da lui per fargli cambiare idea sul Natale. Lei afferma di essere un’apprendista di Babbo Natale e può solo evocare cose che iniziano con “san” nella lingua giapponese. Forse è anche per questo che l’hanno mandata da uno che si chiama San-ta.

Successivamente Santa si intenerisce di fronte alle manifestazioni d’affetto della ragazza e al suo impegno per fargli vivere una bella festa di compleanno/Natale. Così le da un bacio e lei, come il rospo delle favole, si trasforma in una bellissima Babba Natale bionda e formosa!
Il peluche che Mai porta appresso si tramuta in una slitta trainata da una renna, dove viene caricato di peso il povero Santa e insieme iniziano un viaggio alla scoperta della magia del Natale, portando i doni ai bambini!

Itsudatte my Santa: il secondo Natale con una nuova Babba

L’episodio 2 “Ancora una volta buon Natale” è ambientato qualche mese dopo, in estate, mentre Mai è al mare con la sua sorellina Mai Mai e ovviamente con Santa.
Compare Sharry, migliore amica e rivale di Mai. Sharry ha il potere di far comparire davanti a sé oggetti di proporzioni gigantesche. Viene mandata sulla Terra per recuperare Mai e riportarla all’Accademia di Babbo Natale.

Giunge il Natale e Mai prende la triste decisione di tornare nell’Accademia; Santa a malincuore dice che la aspetterà; con lui rimangono Sharry e Mai Mai.

Tuttavia il finale è col botto: una delle insegnanti dell’Accademia si presenta a casa di Santa, lanciando di peso la povera Mai dentro al corridoio. E’ imbufalita con Sharry perché non doveva riportare Mai nell’accademia, bensì Mai Mai! Sharry aveva capito male!

Chiudiamo con una curiosità: le ultime scene dell’episodio 2 ci mostrano un anteprima dell’episodio 3 intitolato “Il nostro terzo Natale”, con mostri e robottoni. Un episodio quindi da urlo che però attualmente non esiste! Chissà, forse in futuro lo faranno…

Piccoli problemi di cuore: una movimentata vigilia di Natale

White Album: ecco cosa succede quando si ama una popstar