The Lost Anime

2020 The Lost Anime Blog Logo

The Lost Anime

Recensioni, News e Curiosità Su Manga, Anime, Cartoni Animati

Inserisci il nome del manga, anime o personaggio, ad esempio “kenshiro” o “candy candy”. Non inserire troppe parole o frasi.

Il castello errante di Howl: ecco chi è il demone Calcifer

Il castello errante di Howl è uno dei capolavori dello Studio Ghibi e in particolare del grande maestro Hayao Miyazaki. Calcifer è uno dei personaggi principali. Funge da collante tra il mago Howl e il castello. Questo edificio è rappresentato come un enorme mostro su ruote, con porte che danno accesso a vari mondi. Calcifer insieme a Howl condivide lo stesso destino crudele. Andiamo a scoprire questo demone di fuoco.

Perchè Calcifer è rappresentato come il fuoco?

Calcifer è disegnato come un demone del fuoco. Questa raffigurazione non è casuale. Miyazaki è un uomo di cultura e nei suoi film porta a schermo la sua grande passione per la storia.

Pensiamo all’antica mitologia greca. Prometeo rubò il fuoco agli dei per donarlo all’uomo. Per questo fu dannato in quanto il fuoco rappresentava la fiamma della conoscenza. Questa doveva rimanere ad appannaggio delle divinità e non della “infima” razza umana.

Anche il famoso filosofo greco Eraclito dava al fuoco un’importanza cruciale. E’ inizio e fine di tutte le cose, è vita e poi morte. In continuo mutamento pur mantenendosi uguale a se stesso.

Calcifer è l’emblema di quanto detto. E’ fermo nel camino ma muove l’intero castello, è un demone ma capisce la differenza tra il bene e il male, da lui dipende la vita o la morte del mago Howl.

Calcifer come eterno conflitto dell’animo umano

Il fuoco ammaliatore dell’uomo, potere e distruzione al tempo stesso. Il castello errante di Howl e Calcifer. Un binomio indissolubile. L’uno dipende dall’altro. Il fuoco ardente può far vivere l’uomo, la sua fiamma sopita lo può annientare.

Miyazaki ha sicuramente volto il suo sguardo anche alla cosmologia dantesca per dar forma al suo Calcifer. L’Ulisse di Dante viene collocato dentro una lingua di fuoco. Nella “Divina commedia” il suo personaggio è definito “il viaggiatore”. Ulisse non si accontenta della pace raggiunta a Itaca, ma salpa alla ricerca di altri mondi. Una continua voglia di sapere e il fuoco ne rappresenta l’essenza. Come Calcifer è l’eterno dilemma di Howl: un conflitto interiore tra il bene e il male, tra il suo sapere e la sua ignoranza. Dalla luce di essere un uomo migliore, all’oscurità e l’oblio se il demone dovesse prendere il sopravvento.

Del resto l’umanità si trova perennemente in questo stato di sospensione. Il “Calcifer” che abbiamo dentro ci può alimentare. In un senso o nell’altro.

Qual è l’incantesimo che unisce Calcifer a Howl?

Ne “Il castello errante di Howl” Calcifer è una stella cadente che il mago Howl ha imprigionato e sostituito con il proprio cuore. Da quel momento i due sono maledetti. Calcifer diventa un demone di fuoco. Muove il castello, gestisce le porte multidimensionali e in generale vanta molti poteri. Se Howl morisse in battaglia, Calcifer si spegnerebbe per sempre.

All’inizio della storia la protagonista Sophie, sotto la maledizione che la fa assomigliare ad una vecchia, parla con Calcifer. Lui le chiede di spezzare l’incantesimo che lo tiene unito a Howl. Per fare ciò lei deve scoprire qual è il legame tra loro due. Sophie lo scopre alla fine quando attraversa una porta temporale e vede il momento in cui Howl cattura la stella cadente Calcifer e la ingoia.

Si alza il vento di Miyazaki: Caproni è esistito realmente?

Perchè c’è un “dio-cinghiale” in Principessa Mononoke?

Kurenai No buta: perchè il protagonista è un Porco Rosso

 

error: Content is protected !!