The Lost Anime

2020 The Lost Anime Blog Logo

The Lost Anime

Recensioni, News e Curiosità Su Manga, Anime, Cartoni Animati

Inserisci il nome del manga, anime o personaggio, ad esempio “kenshiro” o “candy candy”. Non inserire troppe parole o frasi.

Il finale di Magica Emi: perché Mai perde i poteri?

Vi ricordate il finale di Magica Emi? Perché la protagonista Mai ha perso i poteri?
Questa serie anime dello Studio Pierrot risale al 1985. Il titolo giapponese è “Maho no suta Majikaru Emi”, ovvero “La stella della magia Magical Emi”. In Italia il titolo completo è “Magica magica Emi”. Gli episodi sono in tutto 38 ma per capire cos’è successo alla fine non basta guardare l’ultima puntata. Bisogna tornare un po’ indietro, a partire dall’episodio 36, intitolato “Il festival della magia”.

Tutto parte dall’episodio 36 “Il festival della magia”

In questa puntata il produttore televisivo Bartolomeo decide di organizzare un Festival della magia nazionale, il cui vincitore otterrà il Premio Emily Howell. Lo scopo del festival è scoprire nuovi talenti nel campo della magia e della prestidigitazione. Ma chi è questa Emily Howell? Si tratta di una famosa maga vissuta agli inizi del secolo scorso, che la protagonista, Mai Kazuki, ha preso come modello.

In questo episodio assistiamo anche ai preparativi del match di pugilato di Ronni (nome originale Sho Yuki), l’affascinante 17enne amico di Mai. La vittoria contro lo sfidante Matteo sarà fondamentale per la sua carriera nel mondo del pugilato. Purtroppo in sala pesi Ronni si sloga un polso. Decide di gareggiare lo stesso ma perde lo scontro con Matteo.

Al festival della magia il gruppo dei Magical-Art (una compagnia di maghi istruiti dai nonni di Mai) ottiene il premio speciale della giuria. Il primo posto lo conquista Magical Emi, ovvero la protagonista Mai trasformata nella bellissima maghetta idol dai capelli azzurri. Mentre è sul palco acclamata da tutti, le cade a terra la statuetta d’oro di Emily Howell e anche i mazzi di fiori che le avevano consegnato.

In quel momento ha una crisi esistenziale. Il suo amico Ronni ha perso lo scontro di pugilato ma almeno lo ha fatto con la sua identità. Mai invece ha vinto il festival solo perché si è trasformata in Emi. Meglio una sconfitta reale o una facile vittoria ottenuta con dei superpoteri?

Perché Mai perde i poteri?

Nell’episodio 37 “Una decisione difficile” assistiamo alla cerimonia di premiazione della scuola di magia Magical-Art e di Magical Emi. I nonni di Mai dichiarano ufficialmente che chiuderanno la scuola perché sono troppo vecchi. Suggeriscono ai loro alunni di andare in America a cercare fortuna. Il nonno Giovanni (Haruko Nakamori) dice di voler aprire una piccola scuola di magia per bambini.

Intanto il signor Bartolomeo ha deciso di organizzare per il 28 febbraio uno show con Magical Emi per festeggiare la sua carriera e il suo successo. Allo show parteciperanno anche i membri dei Magical-Art per fare la loro ultima esibizione prima dello scioglimento.

La piccola Mai si confida con il suo animaletto-folletto Moko (nome originale Topo), colui che le ha dato i poteri all’inizio della serie. Lei gli chiede cosa farà Magical Emi fra qualche anno. Lui risponde che farà la maga come sempre e che può usare i suoi poteri a tempo indeterminato. Lei in realtà è stufa di ottenere successi con la faccia di un’altra.

Poco dopo guarda un vecchissimo video di Emily Howell degli anni ‘30: non c’è audio e la pellicola è in bianco e nero. Emily era giovane all’epoca e non era molto abile con i trucchi di magia, ne sbagliava parecchi e sembrava molto goffa. Mai si rende conto che anche Emily Howell era una frana come lei, ma un po’ alla volta ha imparato ed è diventata una grande intrattenitrice di pubblico e una prestigiatrice di fama internazionale.

Da lì Mai prende la decisione di rinunciare ai suoi poteri e iniziare ad esercitarsi da sola, anche se ciò richiederà molti anni. E’ stufa di vivere un’esistenza dove non capisce cos’è realtà e cos’è finzione.

Quindi i suoi poteri non sono “scaduti” come è successo a Creamy. E’ stata Mai a non volerli più!

Il finale di Magica Emi e lo spettacolo di addio

Siamo arrivati all’ultimo episodio “Addio Emi”. Mai dice a Moko che il 28 febbraio sarà l’ultimo giorno in cui lui la aiuterà con i superpoteri. Moko accetta senza obiettare ma durante la notte Moko ha le lacrime agli occhi.

Arriva il giorno dell’ultimo spettacolo. Magical Emi sul palco esegue un numero in cui trasforma delle statue di ghiaccio nei membri del Magical-Art e infine si trasforma in Mai.
Alla fine sul palco ci sono tutti, anche i nonni di Mai vestiti da maghi. Ma Emi è scomparsa.

Stranamente fuori inizia a nevicare, anche se durante il pomeriggio erano sbocciate le viole e sembrava che la primavera fosse arrivata.

Il signor Bartolomeo capisce che Emi è scomparsa per sempre, ma Pellecchia, il manager di Emi, dice che lei scompare spesso ma poi ritorna.

Il teatro è ormai vuoto, gli spettatori se ne sono andati e Mai si mette a fare un esercizio di magia sul palco, davanti al suo specchio magico e al peluche dove si incarnava Moko. E’ triste perché non ha potuto dire addio a Moko.

Ronni entra in teatro, le vede triste, raccoglie da terra una delle sue biglie rosse e gliela porge. Sul volto di Mai torna il sorriso e insieme escono dal teatro.

Il finale di Creamy Mami alias L’incantevole Creamy

Tutti i cartoni animati di Junior TV degli anni ‘80 e ‘90

Tutti i cartoni animati di Bim Bum Bam anni ‘80 per categoria

 

error: Content is protected !!