Il mistero della pietra azzurra: Nadia e le censure italiane

Il mistero della pietra azzurra è una delle serie che negli anni ‘90 hanno fatto impazzire milioni di fan. In questo anime spicca la figura di Nadia, una ragazza di 14 anni dalle origini assai misteriose. Il cartone trova in Jean, Marie e il leoncino King gli altri protagonisti che insieme a Nadia cercano di capire da dove venga la ragazza e il perché l’acqua dei mari sia blu.

Chi è la sexy eroina de Il mistero della pietra azzurra

Di sicuro vi sarà balzato agli occhi che nella realizzazione spicca il nome di Hayao Miyazaki. Il padre dello studio Ghibli ha dato a Nadia e all’ambientazione una caratterizzazione e un aspetto steampunk. Questo tipo di stile lo ritroviamo pure nei suoi lungometraggi più famosi dell’epoca come Laputa e Nausicaa della valle del vento.

Come in questi magnifici film Nadia è inseguita da dei loschi figuri, che vogliono prendere possesso della collana con pietra azzurra che porta al collo. Anche se la trama trova similitudini nei film dello studio, Nadia è molto distante dalle protagoniste di queste opere. E’ infatti una ragazza diffidente, umorale e sembra incapace di instaurare amicizie.

Anche Il mistero della pietra azzurra vittima della censura italiana!

Ormai ci abbiamo fatto quasi l’abitudine alla censura dei nostri amati cartoni. In Italia è diventata una spiacevole consuetudine. La domanda che però viene da farsi è: perché proprio Nadia? La ragazza dai capelli a caschetto, occhi verdi e fisico mozzafiato è stata censurata in molteplici episodi.

L’episodio più “incriminato” è sicuramente il numero 33 “Operazione salvataggio”. Nadia qui ha molto caldo e decide di farsi una doccia con l’avvenente Grandis. Due nemiche che si fanno il bagno insieme. Si, insomma il sogno erotico di tutti gli amanti della serie!

Se torniamo indietro con gli episodi troviamo molte altre censure e forti dosi particolarmente piccanti. La puntata numero 26 “King leone incompreso” ci mostra interazioni “strane” fra i tre protagonisti. Jean porge lo shampoo alla nudissima Nadia che sta per uscire dalla doccia. Marie ha reazioni “contrastanti” all’uscita della nostra eroina dopo il bagno. Per chiudere Nadia mostra un nuovo e sexy vestito a Jean.

Negli episodi 6 e 10 altri piccoli intermezzi sexy vengono oscurati nelle nostre TV. Nel primo Nadia si sventola con il proprio reggipetto, mentre nel secondo Jean decide di dare una sbirciatina alla generose curve della ragazza.

Nadia è umana o aliena?

Nadia come molte protagoniste femminili del mondo anime ha origini indecifrabili. Si sono fatte ipotesi più o meno fantasiose sulla sua provenienza. Nadia è ambigua nel raccontarsi tanto che si è insinuato il dubbio sul fatto che sia umana o meno.

Nelle prime puntate parla dei suoi tratti somatici e di come siano riconducibili all’Africa. Il colore scuro della sua pelle fa pensare effettivamente che possa essere nativa del continente africano. Fascino verso quella terra o ricordi latenti?

Nell’episodio 35 però Nadia mette tutti nella confusione più totale. Lei afferma che la sua gente viene dalla nebulosa M78, visibile nella costellazione di Orione. Questa nebulosa esiste ed è stata scoperta da Pierre Méchain nel 1780. Bellissimo omaggio all’astronomia dato dalla serie.

Ora rimane il mistero delle origini di Nadia. Quello che sappiamo è che la serie è fantastica come la nostra protagonista. Passano gli anni ma noi non siamo mai stanchi dalla testarda e sexy eroina.

Nami di One Piece: la sexy ladra irrompe nella ciurma

 

Il significato del titolo e del film Perfect Blue