L’origine dei giganti di Attack on Titan

Attack on Titan (alias “Shingeki no kyojin” o in italiano “L’attacco dei giganti”) è un manga post apocalittico di Hajime Isayama del 2009, non ancora terminato. Siamo però alle battute finali! Dal manga è stata tratta una serie televisiva anime, andata in onda in tre stagioni dal 2013 al 2019. Anche questa ovviamente non è ancora terminata.  L’anime nella terza stagione ci ha regalato molte sorprese e ci ha fatto scoprire l’origine dei giganti di Attack on Titan.

La storia dell’anime “L’attacco dei giganti”

“Attack on Titan” ci proietta in un universo alternativo, precisamente nell’anno 845, dove gli umani vivono nel terrore di essere divorati dai giganti. Per questo sono barricati all’interno di 3 cinte murarie. Le mura esterne sono Wall Maria, quelle centrali Wall Rose e quelle più interne che proteggono la corte reale, Wall Sina.

I giganti sono esseri che si presentano sotto varie fattezze umanoidi, con altezza che varia dai 3 ai 60 metri.
I protagonisti del racconto sono tre. Eren Jaeger, un giovane mosso dal desiderio di distruggere la razza dei giganti, responsabile di aver ucciso sua madre.

Mikasa Ackermann, una ragazza che viene rapita da mercanti di schiavi e a cui Eren salva la vita; è definita la sua sorella adottiva, anche se in realtà lei è segretamente innamorata di lui.

Infine Armin Arlert, un amico d’infanzia di Eren, poco portato per la lotta diretta ma molto bravo in strategia militare.

L’origine dei giganti di Attack on Titan nella 3^ stagione

Come dicevamo, nella terza stagione vengono fatte numerose rivelazioni sulla storia dei giganti.
I giganti furono creati 1.820 anni prima per opera di una ragazza, Ymir Fritz. Non si capisce bene come lo fece e ci sono varie leggende. Gli oppositori dicono che questa stipulò un patto con un demone supremo per creare la stirpe dei Titani. I sostenitori dicono che entrò in contatto con la fonte della materia vivente e la usò su di sé per ottenere un potere enorme.

Sta di fatto che lei è considerata il titano fondatore e utilizzò questo potere in vari modi: trasformò altri umani in giganti attraverso iniezioni del suo sangue e grazie alla loro forza costruì strade, ponti, edifici e bonificò i territori. Il suo popolo, composto da umani e giganti e chiamato popolo degli Eldiani, conquistò altre nazioni e diventò una potenza. Quando Ymir morì 13 anni dopo, la sua anima venne divisa in nove titani intelligenti.

I nove super titani

I nove titani che derivano dalla morte di Ymir sono dei “poteri” che possono essere tramandati ad altri umani di sangue eldiano. Ma con un prezzo da pagare: chi ne entra in possesso ha solo 13 anni ancora da vivere, come Ymir.

Questi nove poteri vengono chiamati Titano fondatore o Progenitore, Titano d’attacco, Titano Colossale, Titano Femmina, Titano Corazzato, Titano Bestia, Titano Mandibola o Mascella, TitanoTrasportatore e Titano Martello da Guerra.

Il 145esimo re della dinastia eldiana, Karl Fritz, ereditando il potere del Titano Fondatore, si rese conto dei crimini commessi dagli eldiani contro gli altri popoli e decise di vivere in pace gli ultimi anni della sua vita. Così appoggiò una nazione oppressa, Marley, durante la “Grande Guerra dei Titani”. Marley ne uscì vincitrice ma poi fece esattamente quello che gli Eldiani facevano prima: divenne un impero coloniale e tirannico.

La guerra per ottenere il super Titano Fondatore

Karl Fritz e molti eldiani vennero esiliati sull’isola Paradis (quella dove ora vivono Eren, Mikasa e Armin) e i loro ricordi vennero cancellati. L’isola venne isolata dall’impero di Marley grazie alle mura Wall Maria, Wall Rose e Wall Sina, costruite con i corpi dei titani colosso.

Altri eldiani accettarono di giurare fedeltà a Marley e rimasero nella terraferma: i più deboli si ritrovarono a vivere come plebei nei ghetti. I giganti invece servivano l’esercito e la loro forza venne utilizzata per allargare l’impero di Marley.

Ben presto Marley, che possedeva 7 dei 9 titani supremi, decise di prendersi anche l’isola Paradis, non solo per utilizzare i commestibili fossili di cui era ricca ma anche per entrare in possesso del titano fondatore.

Ma scopriamo come andrà a finire nel prossimo articolo

Quando uscirà Attack on Titan 4: le nostre teorie

 

Vampire Hunter D: mi presento, sono il figlio di Dracula!